Eritrea : ONU condanna ostacoli posti alla missione internazionale

Il Consiglio di sicurezza dell’ONU ha condannato ieri sera le misure prese dall’Eritrea e che rendono “inevitabile” lo spostamento della Missione delle Nazioni Unite in Etiopia ed Eritrea. Gia’ in dicembre Asmara aveva tagliato le forniture di carburante diesel alla missione UNMEE, paralizzando l’operazione, ed ora si registrano altri ostacoli posti alla missione. Alberto Ricardo Arias, Ambasciatore di Panama, che detiene la presidenza a rotazione del Consiglio di Sicurezza, a nome dei 15 ha affermato che il Consiglio “ritiene l’Eritrea responsabile per la sicurezza e la protezione del personale della missione”.

Gia’ il segretario generale Ban Ki-moon si era dichiarato “profondamente preoccupato per l’andamento della ridislocazione, nei siti individuati dal lato etiope, del personale e delle strutture” della missione. In una dichiarazione del suo portavoce, Ban ricorda che dopo i primo movimenti delle unita’ di avanguardia della missione, l’11 febbraio scorso, le autorita’ eritree hanno autorizzato solo sei veicoli a passare la frontiera, mentre l’esercito eritreo ha fermato un certo numero di veicoli della missione impedendo loro di attraversare il confine.

Il 14 febbraio, il personale ONU era stato addirittura minacciato ed il suo equipaggiamento sequestrato. “E’ una evoluzione sconcertante delle cose”, ha deplorato il segretario generale, anche perche’ la societa’ eritrea che approvvigiona la missione a livello alimentare ha informato ieri che non le sara’ piu’ possibile rispettare il contratto, mentre le riserve della missione dovranno aspettare qualche giorno.

Intanto, il sottosegretario Generale per le operazioni di mantenimento della pace, Jean-Marie Guéhenno, che ha informato il Consiglio in una riunione riservata, ha definito la situazione “insostenibile”. Parlando con i cronisti, ha commentato che e’ “inaccettabile”, che i caschi blu, che sono dispiegati per fornire assistenza, diventino vittime: “È una questione di fiducia tra le Nazioni Unite e i Paesi che contribuiscono con le loro truppe”, ha detto.

Le autorita’ eritree sono state quindi sollecitate ai piu’ alti livelli per una soluzione immediata a questa situazione, definita da Ban Ki-moon inaccettabile. Le Nazioni Unite hanno ribadito che il nuovo dislocamento della missione e’ di natura provvisoria e che l’Eritrea deve immediatamente onorare i suoi obblighi internazionali di cooperare con la missione.

di Carla Amato

osservatoriosullalegalita.org

vedi anche:

Eritrea su Wikipedia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s